Area Marina Secche Tor Paterno

Area Marina Protetta delle Secche di Tor Paterno

Introduzione

Di formazione prevalentemente rocciosa, le Secche di Tor Paterno sono ricoperte da organismi animali e vegetali che costruiscono i loro ripari andando a modificarne l’aspetto nel corso del tempo.
È una vera e propria isola situata nel fondo del mare, un incontro di fango a sabbia con una profondità di circa 60 metri ed una sommità di 18 metri sotto il livello del mare.
Le Secche sono popolate dalla Posidonia oceanica, diventata sempre più rara a causa dell’inquinamento marino.
Andando più a fondo si possono vedere esemplari di coralli, murene, triglie, rana pescatrice pesci dai colori magnifici.
In determinate stagioni è addirittura avvistare delfini e particolari uccelli di mare come i labbi e le sule.

Lazio

Monumenti, siti archeologici, località balneari, laghi, castelli, basiliche di importanza planetaria: il Lazio è un vero e proprio forziere ricolmo di tesori artistici, culturali e paesaggistici.
La Regione, composta da cinque province, vede come capoluogo Roma eterna. È qui che ci si ritrova al cospetto di un inestimabile patrimonio turistico, con un numero praticamente infinito di punti di interesse da esplorare.
Piazze, monumenti, castelli, chiese, gallerie d’arte moderna e contemporanea, parchi immersi nel verde (uno fra tutti l’immensa Villa Borghese), numerosissimi musei, e tanto altro ancora: è proprio a Roma che, siamo sicuri di non sbagliare, è racchiusa buona parte della storia del nostro Belpaese.
Ma chi si trova a visitare la Regione Lazio non subisce unicamente il fascino capitolino: ad assecondare le voglie dei vari turisti ci sono infatti numerose località e attrazioni, di varie epoche storiche. Fra queste meritano una menzione le terme – che riflettono gli antichi usi della civiltà romana – presenti ad esempio nella cittadina di Fiuggi, ma anche le sontuose ville monumentali – molte risalenti al Rinascimento – come Villa D’Este, patrimonio dell’Unesco.
Non solo storia e cultura, la Regione Lazio offre ai turisti anche bellezze paesaggistiche di varia natura: ne sono esempio i vari laghi, tra cui quello di Bolsena e quello di Bracciano, come anche località balneari, quali Sperlonga e San Felice Circeo, e località montuose come il Terminillo.
E fra arte, storia, scenari naturali, shopping e relax, è bene infine non dimenticarsi della parte eno-gastronomica, ricordandovi di mangiare un bel piatto di pasta alla carbonara!

Roma

La provincia di Roma, abbracciando 121 Comuni, è la più popolosa d'Italia. Confina a nord con Viterbo, a nord-est con Rieti, a est con L'Aquila e Frosinone, a sud-est con Latina, mentre a ovest e a sud è bagnata dal Mar Tirreno.
Intorno all'antica urbe è possibile individuare cinque diverse zone, a partire dal litorale nord e dalla Tuscia romana, il cuore dell'antica Etruria, preziosissimo scrigno di siti archeologici, necropoli etrusche e mete naturalistiche come il Lago di Bracciano, che convivono con grandi infrastrutture come l’aeroporto di Fiumicino e il porto di Civitavecchia. Ma la Tuscia è celebre anche per essere terra prodiga di piatti genuini e gustosi in cui i prodotti della terra incontrano quelli del mare.
Nella Valle del Tevere e della Sabina tutto parla dei fasti dell'impero romano. Tre esempi? Il parco archeologico di Vejo, il Lucus Feroniae e la villa dei Volusii. Ma anche l'ambiente naturale è munifico di bellezze come il Parco della Valle del Treja e le riserve naturali di Nazzano-Tevere-Farfa e del monte Soratte.
Altrettanto generosa è la Valle dell’Aniene, dove tra le Ville di Adriano a Tivoli, di Orazio a Licenza, di Nerone a Subiaco, di Traiano agli Altipiani di Arcinazzo, si possono distinguere le tracce dell’antico popolo degli Equi e grandi monasteri cristiani in cui si intrecciarono i destini di molti Papi.
Per risalire alle tracce delle famiglie più antiche della Roma medievale, rinascimentale e barocca, invece, è d'obbligo una visita nella zona dei Castelli Romani e dei Colli, dove le famiglie feudali della capitale costruirono le loro magioni. L'area è celebre per le eccellenze vinicole, apprezzate dai visitatori di tutto il mondo.
Nel litorale sud, o Costiera di Enea, invece, turismo balneare e comparto industriale si confrontano, tra monumenti archeologici e storici di grande valore.

Menu

Condividi

Offerta rivolta alle strutture ricettive
Offerta rivolta alle strutture ricettive

Ultime Notizie

Ferragosto a Pieve: il Palio dei Terzieri 1 - Anni fa

Nella settimana di ferragosto, precisamente dal 10 al 21 Agosto, si svolgerà nella Città della...

Parma: protagonista della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia 1 - Anni fa

In occasione della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia, Bologna 27-29 Maggio 2016...

Montemerano: un vero gioiello della Maremma 1 - Anni fa

Montemerano è una frazione del comune di Manciano, in provincia di Grosseto. Forse di origini...

Punti di interesse: 0

Cosa puoi vedere