Provincia di Ferrara

Introduzione

La provincia di Ferrara comprende 24 Comuni emiliani e presenta la maggiore estensione di riserve naturali e aree protette della regione, tra cui svetta il Parco del Delta del Po.
Confina a nord con la provincia veneta di Rovigo e la provincia lombarda di Mantova, a ovest con la provincia di Modena, a sud, lungo il Reno, con la provincia di Bologna e la provincia di Ravenna, mentre a est, tra il Po di Goro e la foce del Reno, è bagnata dal mar Adriatico.
Ferrara è inserita tra i siti dichiarati Patrimonio dell’Umanita` UNESCO, per la sua bellezza artistica e architettonica. Al viaggiatore appare come uno scrigno di tesori millenari, dove tutto parla di storia. A partire dal maestoso Castello Estense, un antico maniero in mattoni rossi con quattro torri circondate dal fossato e, all'interno, tetre prigioni ed eleganti sale che ospitarono la corte dei Duchi d'Este e la “scandalosa” Lucrezia Borgia.
Avventurandosi in campagna, poi, è possibile incontrare, in bicicletta o in barca, distese di lagune, boschi, canali che si incontrano lungo campi e vie d'acqua sospese tra cielo e terra, in cui svetta il campanile millenario dell'Abbazia di Pomposa.
Proseguendo verso il mare, una lunga distesa di sabbia finissima accoglie i visitatori dei Lidi ferraresi, stabilimenti balneari in cui si può godere del l'ospitalità tipica emiliana con tutti i servizi balneari. Perché il Ferrarese, come tutta l'Emilia Romagna, è terra di buon cibo, sagre e trattorie in cui la cucina rinascimentale si mescola ai sapori contadini per esaltare il gusto della tipicita`.

Emilia-Romagna

L’Emilia-Romagna è costituita da due regioni dalla storia intensa: l’Emilia, in cui c’è il capoluogo regionale Bologna e le province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Ferrara e Modena, e la regione Romagna con le sue province di Ravenna, Rimini, Forlì-Cesena e una limitata parte dei comuni bolognesi situati a est del torrente Sillaro.
Sul territorio regionale sono presenti due Parchi Nazionali condivisi con la Toscana: Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna ed il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano.
Numerose la fauna e la flora che si possono incontrare in queste aree.
L’Emilia-Romagna è terra di bellezze storiche, naturali e legate alla cucina.
La cucina emiliana è una delle cucine maggiormente richieste dai turisti che vengono a visitare questa terra ricca di interessi di ogni genere.
Biblioteche, Luoghi sacri, Teatri, Abbazie, Musei, Cattedrali… monumenti dal fascino inestimabile che vanno ad implementare una già ricca storia regionale, rendendola sempre più significativa e ammirevole.
In Emilia Romagna è possibile unire l’utile al dilettevole.
Girando per le strade delle sue cittadine si possono incontrare luoghi storici ma anche luoghi in cui poter riassestarsi e fare una pausa gustando i diversi piatti, aperitivi o semplicemente restando ad osservare la bellezza del posto.
Città d’arte e città di mare, in Emilia Romagna il divertimento si accoppia perfettamente con la cultura.

 

Territorio

 

Infrastrutture

 

Menu

Condividi

Offerta rivolta alle strutture ricettive
Offerta rivolta alle strutture ricettive

Ultime Notizie

Ferragosto a Pieve: il Palio dei Terzieri 2 - Anni fa

Nella settimana di ferragosto, precisamente dal 10 al 21 Agosto, si svolgerà nella Città della...

Parma: protagonista della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia 2 - Anni fa

In occasione della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia, Bologna 27-29 Maggio 2016...

Montemerano: un vero gioiello della Maremma 2 - Anni fa

Montemerano è una frazione del comune di Manciano, in provincia di Grosseto. Forse di origini...