Presentazione

A Busseto, in provincia di Parma, c’è la casa natale di uno dei più grandi “maestri della musica”: Giuseppe Verdi.
Nato il giorno del patrono locale, il 10 Ottobre 1813 – San Donnino, il futuro compositore nacque in una delle stanze che oggi si possono visitare, quella dal soffitto basso e con travi a vista.?Nato da mamma Luigina e papà Carlo, la famiglia di Giuseppe Verdi non era certamente una famiglia agiata. I genitori conducevano, al primo piano della loro “povera casa, bassa e lunga, un po’ sghemba” (come riporta Giuseppe Garibazzi nel suo libro: Verdi – La vita), una drogheria-osteria per la quale, Carlo Verdi, andava a rifornirsi con il suo calesse da un caro amico di famiglia, Antonio Barezzi, che risulterà fondamentale per la futura vita musicale del piccolo Giuseppe.
Come mai??Perché il Barezzi era un grande appassionato di musica e aiutò Giuseppe Verdi a mettersi in contatto con Ferdinando Provesi, direttore della scuola di musica e organistica della Collegiata nonché colui che per primo scoprirà il grande talento del compositore.
Una grande storia quella di Verdi che, con le sue musiche, è riuscito a farsi conoscere da tutto il mondo componendo pezzi che ancora oggi si sentono nei teatri più prestigiosi.
La grande vita del compositore, la notorietà delle sue opere e la modestia che la sua famiglia mantenne nel tempo fanno sì che, tutt’ora, la casa natale sia un luogo in cui recarsi per far visita e omaggiare il talento di Giuseppe Verdi, scoprendo in quelle piccole stanze che un tempo erano segno di una dignitosa povertà, la vita “normale” di un piccolo bambino che sarebbe diventato uno dei volti e nomi più conosciuti al mondo.

La Regione

Parma

 

Menu

Condividi

Offerta rivolta alle strutture ricettive
Offerta rivolta alle strutture ricettive