Presentazione

In provincia di Piacenza, precisamente a Bobbio, è situato uno dei ponti maggiormente ammirati: il Ponte Gobbo, o anche detto Ponte del Diavolo o Ponte Vecchio.

Attraversato dal fiume Trebbia, è un antico ponte (epoca romana) irregolare con 11 archi di diverse misure posti a diverse altezze.
La denominazione “Ponte del Diavolo” arriva da una poesia dialettale di Valente Faustini (Al Diavul al fa al Pont Gobb ad Bobbi) che riprende una leggenda antica in cui viene narrata la storia in cui il diavolo costruì il ponte “gobbo” proprio per rendere impossibile l’avvicinarsi delle persone alle chiese locali.

Ora il ponte è percorribile solo in bicicletta o a piedi in quando la carreggiata è troppo stretta per consentirne il passaggi con altri mezzi.

La Regione

L’Emilia-Romagna è costituita da due regioni dalla storia intensa: l’Emilia, in cui c’è il capoluogo regionale Bologna e le province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Ferrara e Modena, e la regione Romagna con le sue province di Ravenna, Rimini, Forlì-Cesena e una limitata parte dei comuni bolognesi situati a est del torrente Sillaro.
Sul territorio regionale sono presenti due Parchi Nazionali condivisi con la Toscana: Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna ed il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano.
Numerose la fauna e la flora che si possono incontrare in queste aree.
L’Emilia-Romagna è terra di bellezze storiche, naturali e della tavola.
La cucina emiliana è una delle cucine maggiormente richieste dai turisti che vengono a visitare questa terra ricca di interessi di ogni genere.
Biblioteche, Luoghi sacri, Teatri, Abbazie, Musei, Cattedrali… monumenti dal fascino inestimabile che vanno ad implementare una già ricca storia regionale, rendendola sempre più significativa e ammirevole.
In Emilia Romagna è possibile unire l’utile al dilettevole.
Girando per le strade delle sue cittadine si possono incontrare luoghi storici ma anche luoghi in cui poter riassestarsi e fare una pausa gustando i diversi piatti, aperitivi o semplicemente restando ad ammirare la bellezza del posto.
Città d’arte e città di mare, in Emilia Romagna il divertimento va di pari passo con la cultura.

Piacenza

Borghi antichi, paesaggi incantevoli, monumenti di varie epoche storiche e una salda tradizione enogastronomica: la provincia di Piacenza, situata nella zona occidentale dell’Emilia Romagna, è un luogo pieno di fascino e cultura.
Le opportunità di svago per i visitatori sono davvero tante: possono infatti scegliere di immergersi nella natura selvaggia, di visitare le ricchezze artistiche della città di Piacenza, di passeggiare in uno dei vari borghi caratteristici – come Veleia Romana, Vigoleno, Cortemaggiore e Grazzano Visconti - o ancora di seguire dei percorsi culturali, spirituali o ancora enogastronomici, come ad esempio le strade dei vini.
Gli amanti della natura possono dedicarsi ad attività di trekking o seguire i percorsi ciclabili all’interno dei vari parchi protetti, mentre gli appassionati di arte hanno l’opportunità di “perdersi” fra i monumenti e gli edifici, di interesse storico e religioso, custoditi a Piacenza; tra questi, la Basilica di San Francesco d’Assisi, la Basilica di Santa Maria di Campagna, il Palazzo Comunale e il celebre Palazzo Farnese.

 

Menu

Condividi

Offerta rivolta alle strutture ricettive
Offerta rivolta alle strutture ricettive