Gita al Lago di Nemi per la Sagra delle fragole

A pochi chilometri da Roma, in una delle tante aree di origine vulcanica che abbondano nel Lazio, c’è un lago incantato, lontano dalle rotte turistiche più battute e proprio per questo selvaggio e incontaminato: è il lago di Nemi, nella zona dei Castelli Romani. Un luogo talmente accogliente da essere insignito della Bandiera Arancione del Touring Club Italiano.
Queste sponde, solitamente molto tranquille, ideali per ritemprare il fisico e alleggerire lo spirito, si animano la prima domenica di giugno per l’annuale appuntamento con la Sagra delle fragole e mostra dei fiori, giunta alla 82esima edizione.

Programma della giornata

Il borgo di Nemi, arroccato sull’omonimo lago, è conosciuto come il paese delle fragole e delle navi romane. Intorno ai piccoli e profumati frutti di bosco, infatti, ruotano gran parte dell’economia e delle proposte turistiche ed enogastronomiche di questo angolo di Lazio, mentre alle imbarcazioni romane è dedicato il Museo storico-archeologico delle navi Romane. Delle due navi originarie appartenute a Caligola e recuperate dalle acque del lago tra il 1929 e il 1931, non rimane quasi più nulla. Ma il luogo merita una visita anche solo per ammirare i modelli in scala e la terrazza panoramica dell’edificio, da cui si può godere una splendida vista sul lago.

La storia di Roma pare che sia più intrecciata a questi luoghi di quanto si possa immaginare. Secondo la leggenda, infatti, Romolo, primo re di Roma, nacque a Nemi da una vestale del tempio di Diana, che sorgeva sulle sue sponde. Oggi non resta molto di questo edificio imponente, saccheggiato nei secoli con campagne che hanno portato i suoi tesori nei musei di tutto il mondo, però nelle campagne intorno all’abitato gli scavi archeologici hanno permesso di ritrovare una villa di epoca tardo-repubblicana nota come Villa di Cesare, con stanze decorate, una grande terrazza sul lago, terme e strade d’accesso.

Proseguendo il tour storico, una visita è d’obbligo al Castello, simbolo della cittadina, con l’originaria torre cilindrica e il Palazzo baronale delle famiglie Briaschi e Ruspoli. Proprio sotto il Castello si trova lo Speco di San Michele, caverna naturale usata dai primi cristiani per celebrare i loro riti durante il periodo delle persecuzioni.

Per assaporare i frutti locali, vi consigliamo un aperitivo o un dolce a base di fragoline di bosco in uno dei tanti bar, ristoranti, locande, pasticcerie, “luoghi del gusto” del centro storico, dove potrete trovare oltre 1.000 preparazioni, tutte rigorosamente, a base di fragole e fragoline di bosco. Non dimenticate, poi, di fare un salto nei mercati, nei forni o nei salumifici che propongono prodotti enogastronomici locali. Se, invece, volete rimanere in campagna, non mancano le aziende agricole e le aree pic-nic intorno ai principali punti di interesse archeologico e naturalistico.

In tema di itinerari da percorrere avete solo l’imbarazzo della scelta: la via Francigena del Sud, nel tratto che da Velletri, passando per Nemi, porta fino a Castelgandolfo; la via pedonale dal centro di Nemi a Genzano di Roma; il periplo del Lago, sentiero, di facile percorribilità che si sviluppa per 12 km circa intorno al lago, tra vecchi mulini, grotte, rifugi bellici, orti, vigneti e giardini; la via Sacra nel Parco, sentiero mediamente impegnativo lungo il tratto lastricato della via Sacra nel Parco dei Castelli Romani fra Nemi, Monte Artemisio, Pratoni del Vivaro e Monte Cavo. Tante anche le escursioni e le esperienze proposte in bici, mountain bike, a cavallo proposte, come anche gli archeotour in cucina o i percorsi dedicati alla falconeria.

In occasione della Sagra della fragola, dilungatevi fino a tarda sera nel borgo per ammirare gli splendidi balconi fioriti e assistere ai suggestivi fuochi d’artificio sul lago.

Condividi

Offerta rivolta alle strutture ricettive
Offerta rivolta alle strutture ricettive

Ultime Notizie

Ferragosto a Pieve: il Palio dei Terzieri 15 - Mesi fa

Nella settimana di ferragosto, precisamente dal 10 al 21 Agosto, si svolgerà nella Città della...

Parma: protagonista della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia 1 - Anni fa

In occasione della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia, Bologna 27-29 Maggio 2016...

Montemerano: un vero gioiello della Maremma 1 - Anni fa

Montemerano è una frazione del comune di Manciano, in provincia di Grosseto. Forse di origini...

Itinerari Preferiti

Lago Trasimeno, un giorno speciale

La rete sentieristica del Parco del Lago Trasimeno consente di raggiungere a piedi, ma anche a...

Monte Bianco, il sogno alpinistico italiano

Il Monte Bianco è la vetta più prestigiosa dell’omonimo massiccio. La sua ascensione è lunga e...

La Via Francigena Italiana

La Via Francigena, così chiamata definitivamente da qualche decennio dopo che per secoli divideva...

Tra le spiagge più belle della Costa degli Dei

Acque cristalline, spiagge sabbiose, baie, insenature, grotte e una natura rigogliosa: sono le...