Provincia di Campobasso

Introduzione

Terzo capoluogo d’Italia per altezza su livello del mare e prima città regionale maggiormente popolata, Campobasso è il capoluogo della regione Molise.

La bellezza della provincia di Campobasso trova due origine ben diverse in quanto la città racchiude due zone principali:

- La prima è rappresentata dalla parte di origine medievale, collocata alle pendici del Castello Monforte in cui è possibile ritrovare gli antichi valori storici e artistici del territorio. Caratterizzata da lunghi e stretti vicoli nei quali sorgono abitazioni in pietra con caratteristici giardini, questa zona è conosciuta per il grande impatto storico. La bellezza di questa parte della provincia di Campobasso è notevole anche nella lavorazione e nelle decorazioni dei portali delle case più antiche, raffiguranti lo stemma di nobili famiglie dell’epoca.
- La seconda parte, invece, è di origine più moderna. Nata nel XIX secolo e posta in prossimità del centro antico, è denominata centro storico murattiano e rappresenta le principali opere urbanistiche del periodo ottocentesco, come giardini verdi ricchi di vegetazione, fontane e piazze.

Come si può notare nella zona medievale della città, spesso ci si può trovare dinnanzi ad uno stemma ovale a fondo rosso dove vengono raffigurate sei torri merlate sormontate da una corona marchese, questo è lo stemma della città che ricorda la sua origine feudale.
La storia dello quest’ultimo richiama l’attenzione alle sei torri che, in epoca antica, furono poste dinnanzi il borgo medievale con la funzione di guardia.
Il colore rosso e l’azzurro in cui viene rappresentato lo stemma rappresentano i due poteri (politico e religioso) che nel Cinquecento gestivano la città.

A livello climatico, Campobasso trova un clima orientale di tipo appenninico, con inverni miti in cui sono possibili precipitazioni anche a carattere nevoso ed estati non eccessivamente calde, grazie alla sua altitudine rispetto il livello marino.
Città densa di cultura, tradizioni, storia e bellezze in cui poter accostare visite culturali presso i suoi numerosi monumenti a piacevoli momenti di relax.

Molise

Situato al centro di un trittico di regioni, tra Abruzzo, Lazio e Puglia, e affacciato sul mare Adriatico, il Molise è la regione più giovane d'Italia.
Gli scorci incontaminati del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise rivelano viste in cui l'aria pura e la natura regalano oasi nascoste a viaggiatori e specie protette. Lungo l’Appennino molisano il turista si può smarrire tra le vie della transumanza, alla scoperta dei caratteristici “tratturi”, i percorsi che da secoli mettono in comunicazione i pascoli della Puglia con quelli molisani, in quello che un tempo era un incessante via vai di greggi.
Per godere a pieno in questo piccolo presepe di usi e tradizioni locali, in cui la storia millenaria fa dimostrazione di sé in siti archeologici, abbazie e castelli che puntellano il territorio, è fondamentale andare alla scoperta dei piccoli borghi che tramandano usi e costumi, tecniche artigianali e tradizioni ormai scomparse nel resto d'Italia.
Inoltre, una variante turistica di estremo interesse può essere una visita alle spiagge e al mare molisano, famoso per le acque cristalline e la pulizia.
Infine, ai viaggiatori più curiosi non può sfuggire che una frazione del suo capoluogo, Campobasso, dà il nome al meridiano di riferimento per il fuso orario di gran parte dell'Europa occidentale, denominato Termoli-Etna.

 

 

Infrastrutture

 

Menu

Condividi

Offerta rivolta alle strutture ricettive
Offerta rivolta alle strutture ricettive

Ultime Notizie

Ferragosto a Pieve: il Palio dei Terzieri 1 - Anni fa

Nella settimana di ferragosto, precisamente dal 10 al 21 Agosto, si svolgerà nella Città della...

Parma: protagonista della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia 1 - Anni fa

In occasione della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia, Bologna 27-29 Maggio 2016...

Montemerano: un vero gioiello della Maremma 1 - Anni fa

Montemerano è una frazione del comune di Manciano, in provincia di Grosseto. Forse di origini...