Monastero o Convento di San Biagio (Cesena)

La sua fondazione risale probabilmente alla fine del 1300, ma fu ricostruito, quasi totalmente, nel 1486.
La sua massima espansione e importanza la ottenne a metà del XVII secolo, quando arrivò ad ospitare fino a 69 monache, in quegli anni fu costruito il campanile modificato poi nel 1774 da Agostino Azzolini.
Soppresso con espulsione di tutte le suore nel 1810 divenne poi un orfanotrofio per le figlie delle persone meno abbienti fino al 1960, anno in cui subì, a sua volta, la soppressione.

Restaurato nel 1975 il complesso è oggi un centro culturale importantissimo per la città di Cesena, ospitante la Pinacoteca Comunale, il centro Cinema San Biagio, la fondazione Ert- Emilia Romagna Teatri ed è sede dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Cesena.

Dell'antico convento, oggi rimane ben poco, infatti non esistono più gli affreschi e il quadro di Giuseppe Milani situati una volta nella perduta Cappella SS. Sacramento.
L'unica antica testimonianza è il Cortile della Loggetta, in cui si trova la vera “prova” di questa testimonianza: la loggia in laterizio al piano terra.
La loggetta al piano superiore, invece, risale ai rifacimenti eseguiti a metà del XV secolo.


Immagine: da Wikipedia


Condividi

Offerta rivolta alle strutture ricettive
Offerta rivolta alle strutture ricettive