Parco Nazionale Gennargentu

Parco Nazionale del Gennargentu

Introduzione

Il Parco Nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu si trova in Sardegna, tra le province di Nuoro, dell'Ogliastra e di Cagliari, coprendo una superficie di 73.935 ettari.
All'interno del nome racchiude i suoi due confini naturali principali: il golfo di Orosei e il massiccio del Gennargentu, culle di una tradizione millenaria di convivenza tra uomo e natura, da tutelare contro l'abusivismo edilizio e lo spopolamento.
L'area naturale comprende territori caratterizzati da spiccata biodiversità. La zona del Gennargentu è una cintura rocciosa da cui svettano le cime più alte dell'isola. La regione del Supramonte, invece, è una catena di altopiani calcarei-dolomitici che degradano verso il mare, a formare il Golfo di Orosei, uno dei più aspri tratti di costa del Mediterraneo.
Tra i panorami più caratteristici del parco c'è lo spettacolo del canyon di Gorropu, il più profondo d'Europa, con pareti alte oltre 400 metri, o il fascino dei circa 15 chilometri di grotte del Su Bentu - Sa Oche.
In questi territori si può cogliere lo spirito più autentico della Barbagia e dell'Ogliastra, aree costellate da piccoli borghi, lontani dai circuiti del turismo di massa, con un ricco bagaglio di cultura e tradizioni.

Sardegna

David Herbert Lawrence scrisse: “Questa terra non assomiglia ad alcun altro luogo.”
… e la Sardegna è proprio così.
Sinonimo di bellezza, tranquillità, relax, questa Regione è un paradiso dai mille colori, dalle immense spiagge bianche che si uniscono all’azzurro cristallino delle acque che la bagnano.
La Sardegna è l’Isola del sole; chiunque la visiti non può che lasciarsi catturare dalla sua bellezza aspettando con ansia la prossima volta che potrà soggiornarvi.
Meta ambitissima da turisti di tutto il mondo, ogni anno attira milioni di turisti anche per il suo divertimento. Proprio per questo è difficile non nominare la celebre Costa Smeralda.
Ma oltre a questa, tantissime sono le spiagge che meritano di essere visitate, come la spiaggia de La Pelosa a Stintino, le Piscine di Venere e Cala Luna nel Golfo di Orosei, Baia di Chia e Costa Rei in provincia di Cagliari.

Capoluogo regionale è Cagliari ma anche le altre sue province sono difficilmente dimenticabili: Nuoro, Sassari, Olbia, Oristano, Ogliastra, Crabonia-Iglesias e Medio Campidiano.
Città di mare e di terra, le cittadine sarde permettono ai visitatori di trascorrere ore indimenticabili sulle sue spiagge o sulle sue terre montane, in completo relax.
La Sardegna è fondamentalmente la regione della bellezza che si può osservare ogni volta che volgi lo sguardo alle bellezze del suo territorio.

Nuoro

La provincia di Nuoro, nella regione della Sardegna, una delle mete più ambite d’ Italia, è una provincia ricca di natura incontaminata racchiusa nei vari Parchi che si possono visitare e nelle oasi in cui vivono numerosissime specie di animali e flora.
La provincia di Nuoro confina a nord con le province di Sassari e Olbia-Tempio, a ovest con quella di Oristano e a sud con quelle di Cagliari e dell’Ogliastra.
I numerosi visitatori che ogni anno giungono nella provincia di Nuoro, possono trovare numerose grotte come quella del Bue Marino, famosa e molto ambita a livello turistico per la bellezza e per la storia che è racchiusa dietro ad essa.
Lo stemma della provincia di Nuoro è diviso in due parti: nella parte superiore sono raffigurate cinque montagne che rappresentano le 5 regioni che storicamente formavano la provincia stessa (Ogliastra, Marghine, Barbagia; Baronia e Sarcidano) sovrastate da un’aquila in volo, significante il regime fascista che istituì la provincia nel 1927.
Nella parte inferiore dello stemma, invece, sono raffigurate le nuraghe ed un sole che rappresenta la città di Nuoro.
A livello turistico la provincia si popola maggiormente nel periodo estivo, nel quale i turisti giungono soprattutto nelle località lungo la costa.
Nella provincia di Nuoro è possibile vivere momenti rilassanti a completo contatto con la natura che circonda il territorio.

Cagliari

Con 560 978 abitanti e un’estensione di 4.569 km², la provincia di Cagliari (capoluogo di provincia e di regione) è situata lungo la costa meridionale della Sardegna e racchiude molte fra le località turistiche balneari più apprezzate d’Italia.
Sono 71 i comuni che rientrano in questa provincia, caratterizzata da un ventaglio di paesaggi dalla bellezza mozzafiato: zone collinari, lagune, paludi, stagni (fra cui quello di Santa Gilla e quello di Molentargius), parchi, ma soprattutto le meravigliose spiagge che attirano ogni anno un gran numero di turisti da ogni parte del mondo.
Fra le principali spiagge della provincia di Cagliari, abbiamo il Poetto, ovvero la spiaggia principale del capoluogo, la suggestiva Calamosca, le spiagge di Quartu Sant’Elena, Sinnai, Capoterra, o ancora Pula e Maracalagonis.
Ma insieme alle acque cristalline e alle magnifiche spiagge, la provincia di Cagliari si rivela una meta interessante anche per soggiornare in una stagione diversa dall’estate. Vi si trovano infatti diversi monumenti, di importanza storica e religiosa; fra questi, segnaliamo nel capoluogo la necropoli di Tuvixeddu, l’anfiteatro romano e la basilica di San Saturino, la più antica di tutta la regione.
Con il suo ricco patrimonio culturale e artistico, mare e spiagge d’incanto, buona cucina e varie manifestazioni che mantengono vive le tradizioni locali, la provincia di Cagliari è senza dubbio una destinazione turistica tutta da scoprire.

Ogliastra

Nella regione della Sardegna sorge la provincia dell’Ogliastra, che vede come capoluoghi Lanusei e Tortolì.
La sua posizione, nella zona centro-orientale della regione, affaccia a sud e ad est sul Mar Tirreno, confina a nord-ovest con Nuoro e a sud-ovest con la provincia di Cagliari andando ad istituire una cornice paesaggistica di rara bellezza.
Il patrimonio turistico che questa zona offre ai suoi visitatori è ricco di bellezza da visitare e scoprire; esempio di quanto detto sono le tante grotte come quella di Serbissi di Osini e quella del Fico di Baunei, il Parco dei Tacchi d’Ogliastra, le numerose cascate, il massiccio del Gennargentu e i Monumenti Naturali come quello di Punta Goloritze
Visitare la provincia di Ogliastra significa venir a stretto contatto con la natura, vivere esperienze che solo in questo territorio è possibile fare.
Il mare color del cielo si unisce ai colori pastello della natura, a quelli sgargiante degli esemplari faunistici presenti nella provincia.
Meta richiesta da famiglie e da amici, la provincia dell’Ogliastra offre tutto ciò che serve per vivere una vacanza da sogno, nel completo relax.

Menu

Condividi

Offerta rivolta alle strutture ricettive
Offerta rivolta alle strutture ricettive

Ultime Notizie

Ferragosto a Pieve: il Palio dei Terzieri 1 - Anni fa

Nella settimana di ferragosto, precisamente dal 10 al 21 Agosto, si svolgerà nella Città della...

Parma: protagonista della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia 1 - Anni fa

In occasione della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia, Bologna 27-29 Maggio 2016...

Montemerano: un vero gioiello della Maremma 1 - Anni fa

Montemerano è una frazione del comune di Manciano, in provincia di Grosseto. Forse di origini...