Parco Nazionale Stelvio

Parco Nazionale dello Stelvio Nationalpark Stilfserjoch

Introduzione

Fra i più antichi parchi nazionali d’Italia, il Parco Nazionale dello Stelvio è stato istituito nel 1935 per proteggere le bellezze del gruppo montuoso Ortles-Cevedale.
Con una superficie di circa 130000 ettari, questo parco è gestito da un Consorzio del Parco Nazionale dello Stelvio, costituito da tre Comitati di Gestione (Lombardo, Trentino ed Alto-Atesino).
Immerso fra cime montuose, boschi, vallate, aree agricole e piccoli paesi in cui si possono ammirare baite e casali caratteristici, il Parco Nazionale dello Stelvio accoglie una molteplicità di specie vegetali e animali.
Nello specifico, la fauna si compone di vari esemplari, più o meno rari, fra cui cervi, caprioli, camosci, stambecchi, volpi, ermellini, scoiattoli, e ancora galli cedroni ed aquile.
E accanto all’ampia varietà di specie animali si riscontra all’interno del parco una rigogliosa flora: rododedro, genziana, giglio e arnica sono solo alcune delle specie che è possibile incontrare in questo splendido parco nazionale.

Trentino-Alto Adige

Il luogo giusto per conoscere pace, bellezza e storia. Il Trentino Alto Adige fa parte della macro-area del Triveneto; avente capoluogo Trento è una delle regioni italiane con minor densità di popolazione toccando appena 1.048.504 abitanti.
Regione ricca di monti e alture, il Trentino Alto Adige è meta ambita per gli amanti della montagna.
Ideale in ogni stagione per la vasta gamma di attività che gli impianti offrono ai turisti, questa regione è ricca di fauna e flora di ogni genere.
Alpi retiche, Prealpi e Dolomiti sono fantastiche visioni possibili in questa regione, talmente maestose e belle da lasciare senza fiato chiunque le guardi.
Numerose sono anche le valli e i passi che si possono incontrare in Trentino Alto Adige, come la Val Venosta, Val Pusteria, Val d’Adige, il Passo del Brennero, Passo Gardena, Passo dello Stelvio…
Bellezze naturali nascoste in ogni angolo di questa regione che sembra una piccola scultura plasmata a mani nude dal più bravo degli artisti, una vera perla capace di attrarre tantissimi turisti ogni anno.
Laghi e aree protette vanno a completare i luoghi incantati di queste zone.
Lago di Levico, di Molveno, Lago di Carezza, Parco Nazionale dello Stelvio, Parco Nazionale Dolomiti di Sesto, Parco Naturale Monte Corno sono solo alcuni dei numerosissimi parchi e laghi che si possono visitare in Trentino Alto Adige.
Bellezze naturali che incontrano bellezze monumentali come le fortezze che trovano dimora in questo territorio, sono le attrazioni che catturano l’attenzione di ogni turista e che fanno del Trentino una delle regioni più apprezzate d’Italia.

Bolzano

Con oltre 500000 abitanti e una superficie estesa 7400 kmq, la provincia autonoma di Bolzano si configura come la più settentrionale, oltre che la più estesa, provincia d’Italia.
Particolarmente variegato dal punto di vista paesaggistico, il territorio altoatesino è uno dei luoghi più gettonati per il turismo di montagna. Sono moltissimi, infatti, i visitatori italiani e stranieri che si ritrovano nella provincia di Bolzano, in tutte le stagioni dell’anno, per godere delle ricchezze naturali presenti al suo interno.
Dalle valli ai monti, dalle aree protette ai borghi caratteristici, sono tante le opportunità offerte ai turisti per delle vacanze all’insegna del relax e del divertimento. Oltre alle maestose cime montuose, fra cui la più elevata è quella dell’Ortles (3905 metri), nella zona del Sudtirol si trovano numerose valli, come la valle Aurina, fiumi, suggestivi laghetti, parchi ma anche grotte, gole e altre caratteristiche formazioni naturali come il canyon di Bletterbach e le meravigliose piramidi di terra.
Insieme ai tesori naturali, all’interno della provincia di Bolzano c’è la possibilità di ammirare antiche e imponenti costruzioni, come castelli e fortezze, oltre che numerose chiese, appartenenti a varie epoche.
I visitatori possono dunque immergersi tra gli splendidi scenari naturali, le bellezze artistiche, la buona cucina e l’atmosfera fiabesca che regna in questo territorio, specie nel periodo dei mercatini di Natale.

Trento

La provincia autonoma di Trento abbraccia 217 Comuni trentini. Confina a nord con la provincia autonoma di Bolzano, a sud e a est con le province venete di Belluno, Vicenza e Verona, e a ovest con le province lombarde di Brescia e Sondrio.
Visitare la provincia di Trento significa immergersi nell'atmosfera dell'alta montagna. La meta turistica più conosciuta dell'area è Madonna di Campiglio, piccolo centro adagiato a 1.550 metri tra le Dolomiti di Brenta e le nevi perenni del Gruppo dell'Adamello e del Gruppo della Presanella, antica sede di un ospizio medievale. Non è da meno per bellezza San Martino di Castrozza, nel Trentino orientale, attorniato dai prati un tempo custoditi dall' antico monastero di San Martino e Giuliano. È qui che si possono ammirare!osservare da vicino le vette del più esteso fra i gruppi dolomitici: le Pale di San Martino. Non a caso, la località è considerata da molti la più bella delle Dolomiti. Sempre nella Valle di Primiero è possibile scoprire un altro borgo storico ricco di fascino ai piedi del massiccio delle Pale, Fiera di Primiero
In queste vallate, in particolare in Val di Fiemme, in Val di Sole e in Val di Fassa, si organizzano periodicamente gare di slalom e mondiali di sci alpino e nordico. La neve e le piste attrezzate non mancano e l'incanto della natura non aggiunge che ulteriore magia a queste montagne su cui si stagliano alcuni fra i più rilevanti gruppi delle Dolomiti, come Marmolada, Sella e Catinaccio.

Lombardia

Prima per popolazione, seconda per densità. Questa è la Lombardia, regione dell’Italia nord-occidentale famosa per detenere una quantità di attrazioni di ogni genere.
Capoluogo regionale è Milano, la capitale italiana della moda in cui poter attraversare vie ricche di negozi, pub, bar. La movida milanese è una delle più richieste e più sognate.
Ma non è solo moda, la Lombardia ha in sé numerosi laghi come i bellissimi Lago di Garda, Lago Maggiore, Lago di Como, Lago di Iseo e numerosi altri, meta di parecchi turisti.
Con un clima mediterraneo, la regione Lombardia è un luogo in cui il turismo è continuamente attivo date le numerose attività che si possono svolgere sia durante i periodi freddi che in quelli caldi.
La Lombardia è stata, inoltre, la prima regione italiana ad introdurre norme per la tutela del territorio; semplici passeggiate lungo i sentieri rocciosi della regione possono far scoprire agli occhi dei turisti e dei cittadini tantissimi animali di diversa specie.
La Lombardia ha in condivisione con la Svizzera il Monte San Giorgio, patrimonio mondiale dell’umanità per l’inestimabile valore dei fossili che si possono vedere sulle pareti rocciose del monte stesso.
Brescia, Bergamo, Como, Lodi, Mantova, Cremona…città che fanno della Lombardia meta ambita da chiunque venga in visita nel nostro Bel Paese.
Bellezze diverse che toccano i punti cardine di un turismo che in Lombardia è continuamente visibile, dalla moda alla storia dei suoi panorami e monumenti la Lombardia è il luogo ideale per poter trascorrere giornate all'insegna di relax, cultura e…shopping!

Sondrio

Il territorio della provincia comprende 23 valli racchiuse in senso longitudinale dalla Valtellina e Valchiavenna, estendendosi tra un’altezza di 300 a vette di 4000 metri, e in cui risiedono 180.000 abitanti in 78 comuni. Quella di Sondrio è una provincia orgogliosa della bellezza naturalistica del proprio territorio. Questi ricchi ambienti naturali sono la casa di di picchi e alture dalle suggestioni molteplici: regno delle nevi d’inverno e girandola di colori d’estate.
L’intera zona apparteneva ai territori della Gallia cisalpina, secondo la definizione latina, abitati in età arcaica da popolazioni celtiche poi scomparse sotto l’avanzare della dominazione romana. Per secoli la provincia di Sondrio è stato la via di collegamento più rapida tra Europa centrale e penisola italiana, e per tal motivo costantemente ambita per la sua valenza strategica da parte dei popoli confinanti.
Per Sondrio e la sua provincia una attività fondamentale nella cultura, tradizione ed economia locali è la coltivazione della vite. La coltivazione delle vite tra le pareti irte e rocciose richiese uno sforzo enorme ai contadini, che riuscirono a strappare alle montagne una roccia dopo l’altra per costruire terrazzamenti da adibire a vigneti.
Le varietà vinicole tipiche costituiscono la docg Valtellina superiore, comprende le sottozone Sassella, Grumello, Inferno, Valgella, Maroggia.

Brescia

Con una superficie di circa 4700 km, la provincia di Brescia è la più ampia di tutta la regione Lombardia.
Il suo è un territorio ricco di punti di interesse, legati alla natura, all’arte, all’architettura, alla cultura e alla buona cucina.
Chi sceglie di visitare Brescia, così come i vari caratteristici comuni della sua provincia, non rimarrà di certo deluso. Innanzitutto c’è da sottolineare la ricchezza naturalistica che valorizza l’intera area: insieme alle valli, tra cui la Val Camonica, la Valle Sabbia e la Bassa Bresciana, è possibile ammirare morbide colline, numerosissimi fiumi e ancora laghi, fra cui il celebre Lago di Garda, condiviso con le province di Trento e Verona.
Ma accanto al patrimonio naturalistico, nella provincia di Brescia c’è anche spazio per l’arte e la storia. Basti pensare al capoluogo, che racchiude al suo interno vari monumenti di estrema importanza, come l’area monumentale del Foro Romano e il monastero di Santa Giulia (dichiarati entrambi patrimonio dell’umanità UNESCO), chiese, siti archeologici, ma anche fortezze, come il castello di Brescia, di epoca medievale, e palazzi antichi, come il rinascimentale palazzo della Loggia.
Ma insieme all’arte e alla natura, una volta approdati nella provincia di Brescia, i visitatori non potranno certamente rinunciare a gustare le varie delizie della cucina tradizionale: dalla travagliatina al bossolà, scegliere sarà un’ardua impresa.

Menu

Condividi

Offerta rivolta alle strutture ricettive
Offerta rivolta alle strutture ricettive

Ultime Notizie

Ferragosto a Pieve: il Palio dei Terzieri 1 - Anni fa

Nella settimana di ferragosto, precisamente dal 10 al 21 Agosto, si svolgerà nella Città della...

Parma: protagonista della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia 1 - Anni fa

In occasione della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia, Bologna 27-29 Maggio 2016...

Montemerano: un vero gioiello della Maremma 1 - Anni fa

Montemerano è una frazione del comune di Manciano, in provincia di Grosseto. Forse di origini...