Parco Regionale Adda Sud

Il Parco si estende lungo il basso corso dell'Adda, tra Rivolta d'Adda a nord e Castelnuovo Bocca d'Adda, alla foce del Po, a sud. Comprende il tratto più tipicamente planiziale del fiume, con ampie estensioni agricole, boschi naturali e seminaturali, e coltivazioni a pioppeto. Dal punto di vista naturalistico notevoli sono le residue zone umide e le lanche, ricche di avifauna acquatica, quali la riserva "Adda Morta" e la Zerbaglia, dove è localizzata la più ampia garzaia del parco.

Introduzione

Esteso lungo il basso corso del fiume Adda, questo parco regionale è compreso fra Rivolta d’Adda e Castelnuovo Bocca d’Adda.
Caratterizzato da un paesaggio costellato da zone umide e paludose, il parco regionale Adda Sud comprende ampi terreni agricoli, boschi, lanche, riserve naturali e garzaie, in cui vivono numerosi esemplari di avifauna.
Sempre riguardo l’aspetto faunistico, si riscontrano varie specie di mammiferi, fra cui la puzzola, frequentatrice delle zone più umide, e il ghiro, che invece si aggira fra i boschi. Tra gli altri animali che popolano il parco, riscuotono particolare interesse i daini e le singolari specie acquatiche come la Lampreda di fiume.
Oltre alle bellezze della natura, all’interno del parco regionale dell’Adda Sud si trovano anche edifici risalenti all’epoca medievale, come i monasteri, e abitazioni caratteristiche come le varie cascine.
Un luogo ricco di bellezze da conoscere, che propone ai visitatori itinerari a piedi, come quello delle libellule e della biodiversità, e itinerari in bicicletta (destinati anche a meno esperti), che sono sette, come i sette colori dell’arcobaleno.

Lombardia

Prima per popolazione, seconda per densità. Questa è la Lombardia, regione dell’Italia nord-occidentale famosa per detenere una quantità di attrazioni di ogni genere.
Capoluogo regionale è Milano, la capitale italiana della moda in cui poter attraversare vie ricche di negozi, pub, bar. La movida milanese è una delle più richieste e più sognate.
Ma non è solo moda, la Lombardia ha in sé numerosi laghi come i bellissimi Lago di Garda, Lago Maggiore, Lago di Como, Lago di Iseo e numerosi altri, meta di parecchi turisti.
Con un clima mediterraneo, la regione Lombardia è un luogo in cui il turismo è continuamente attivo date le numerose attività che si possono svolgere sia durante i periodi freddi che in quelli caldi.
La Lombardia è stata, inoltre, la prima regione italiana ad introdurre norme per la tutela del territorio; semplici passeggiate lungo i sentieri rocciosi della regione possono far scoprire agli occhi dei turisti e dei cittadini tantissimi animali di diversa specie.
La Lombardia ha in condivisione con la Svizzera il Monte San Giorgio, patrimonio mondiale dell’umanità per il grandissimo valore dei fossili che si possono vedere sulle pareti rocciose del monte stesso.
Brescia, Bergamo, Como, Lodi, Mantova, Cremona…città che fanno della Lombardia meta ambita da chiunque venga in visita nel nostro Bel Paese.
Bellezze diverse che toccano i punti cardine di un turismo che in Lombardia è continuamente visibile, dalla moda alla storia dei suoi paesaggi e monumenti la Lombardia è il luogo ideale per poter trascorrere giornate all'insegna di relax, cultura e…shopping!

Bergamo

Con un gran numero di comuni (sono ben 242), la provincia di Bergamo si estende in Lombardia in un territorio di 2.722,86 kmq e comprende una popolazione di oltre 1 milione di abitanti.
È caratterizzata da una notevole varietà paesaggistica: accanto ad una predominanza di montagne, troviamo anche zone collinari, come i colli di Bergamo,ed estese valli, come la Val Brembana e la Val Cavallina.
Perfette per chi è in cerca di un soggiorno all’insegna dello sport e delle attività d’alta quota sono poi le elevate cime appartenenti al gruppo delle Alpi Orobie, situate al confine con la provincia di Sondrio: tra queste, le cime del Pizzo Coca, alto ben 3050 metri e del Pizzo Redorta (3038 metri).
Ma insieme alle bellezze naturalistiche, fra cui spiccano anche i laghi di Iseo e di Endine e le aree protette, la provincia di Bergamo offre ai turisti varie destinazioni in cui è possibile ammirare tesori artistici di estrema importanza.
Il capoluogo Bergamo, ad esempio, è una città ricca di storia e arte. È suddivisa in due zone: la città alta, ovvero la parte medievale, circondata da imponenti bastioni, e la più recente città bassa.
Oltre a Bergamo, vi sono poi molti centri di notevole interesse turistico: dai borghi antichi a cittadine termali come San Pellegrino, passando per aree immerse nella natura. Il tutto, condito da alimenti tipici della tradizione culinaria della zona, come la polenta, i vini DOC, olio e formaggi tipici.

Cremona

In Lombardia si trova Cremona che, con i suoi 362.141 abitanti confina a nord con la provincia di Bergamo e Brescia, ad est con Mantova, a sud con la regione Emilia Romagna e, a ovest, vede i suoi territori confinanti con le province di Lodi e Milano.
Nella storia e per la morfologia del territorio, il territorio di Cremona è suddiviso in quattro aree agrarie differenti tra loro:
- Circoscrizione di Cremona, centro sud della provincia
- Circoscrizione di Crema, area nord settentrionale
- Circoscrizione di Casalmaggiore, a sud della provincia
- Circoscrizione di Soresina, che ricopre la zona centro-nord provinciale
Il territorio di Cremona è sede di numerosissime zone in cui si possono ammirare Parchi e Riserve Naturali, come ad esempio il Parco regionale dell’Adda sud, dell’Oglio, del Serio e tantissimi altri.
La bellezza naturale che si può vivere| all’interno del territorio di Cremona si imbatte anche in quella che ne deriva dal grande patrimonio culturale che qui trova dimora nei monumenti. Si ricordano a questo proposito il Duomo di Cremona, Casalmaggiore e di Crema, la Basilicata di Santa Maria della Croce, diverse Rocche e tantissimi Musei in cui si possono ammirare opere artistiche importanti.
115 sono i Comuni all’interno del territorio, ognuno ricco di bellezze naturali e artistiche, mete sempre presenti nei diversi itinerari turistici italiani.

Lodi

Natura, arte e storia si incontrano in questa provincia lombarda, costituita nel 1992 in un territorio che si snoda per 780 kmq con una popolazione di circa 230000 abitanti.
La provincia di Lodi è caratterizzata dalla presenza dominante di distese pianeggianti e limitate zone collinari, ovvero le colline di San Colombano al Lambro. Lambita dai fiumi Adda, Po e Lambro, l’area del lodinese pullula di terreni destinati all’agricoltura e all’allevamento.
Accanto alle distese pianeggianti e ai vari fiumi di dimensioni più o meno ampie, il territorio della provincia di Lodi è impreziosito dalla presenza di notevoli monumenti ed edifici civili e religiosi di grande pregio storico e artistico: dimore antiche, chiese - fra cui, nel capoluogo, la Basilica Cattedrale della Vergine Assunta (ovvero il Duomo di Lodi) e lo splendido santuario dell’Incoronata - castelli, parchi e giardini.
All’interno del territorio provinciale rientrano poi bellezze naturali come il parco Adda Sud e la riserva naturale delle Monticchie, oasi WWF.

Milano

In Lombardia è possibile visitare la provincia di Milano, rinomata a livello mondiale per essere “il centro della moda”. Numerosi sono i negozi che affollano le sue immense vie ed il suo bellissimo e storico Centro, nel quale è impossibile non rimanere estasiati nel vedere il suo Duomo.
Milano si sviluppa su una superficie di 1.575km² comprendendo 134 comuni.
confina a nord con Varese e la provincia di Monza e Brianza, a est trova Bergamo, a sud Cremona e Lodi mentre a sud ovest confina con il comune di San Lombardo al Lambro, exclave tra Lodi e Pavia.
Il territorio della provincia di Milano è attraversato da diversi fiumi, quali il Ticino, l’Adda, l’Olona, il Lambro ed il Seveso; affluente del Ticino nella provincia è il torrente Arno.
Bellezze naturali che possono essere visitate in questa provincia sono numerosi, quali il Parco Adda Nord, il Parco Nord Milano, il Parco Naturale Lombardo della valle del Ticino e molti altri.
Pur essendo una provincia densamente popolata e urbanizzata, la provincia di Milano offre oasi di pane e serenità attraverso i numerosi Parchi e spazi verdi nella zona.
In questo territorio, la cultura è facilmente osservabile grazie ai monumenti e ai numerosi Musei che qui sono stati edificati, una delle mete principali (oltre alle vie della moda) che anche giornalmente, attrae gli occhi dei turisti.

Menu

Condividi

Offerta rivolta alle strutture ricettive
Offerta rivolta alle strutture ricettive

Ultime Notizie

Ferragosto a Pieve: il Palio dei Terzieri 1 - Anni fa

Nella settimana di ferragosto, precisamente dal 10 al 21 Agosto, si svolgerà nella Città della...

Parma: protagonista della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia 1 - Anni fa

In occasione della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia, Bologna 27-29 Maggio 2016...

Montemerano: un vero gioiello della Maremma 1 - Anni fa

Montemerano è una frazione del comune di Manciano, in provincia di Grosseto. Forse di origini...

Punti di interesse: 13