Parco Regionale Antola

L'opera dell'uomo e la natura si fondono in uno spettacolo senza uguali durante il periodo delle fioriture che caratterizzano la vetta del Monte Antola e i pascoli montani di cui questo territorio è custode. L'architettura di quest'area con il suo magnifico Castello della Pietra, costruito tra due inconquistabili torrioni, e i suoi antichi borghi rappresenta una testimonianza di come questo territorio è stato abitato fino al secolo scorso grazie anche alla presenza di storiche vie di comunicazione dal mare alla pianura padana. La vicinanza con la città di Genova rende questo Parco ideale per chi vuole abbinare il mare con la montagna.

Introduzione

Il Parco naturale regionale Antola è situato tra l'entroterra genovese e l'Appennino Ligure, a pochi chilometri dal mare ma non troppo distante dall'alta montagna. Basti pensare che dalla vetta del monte che dà il nome all'area protetta, in condizioni di ottima visibilità, è possibile intravedere il Monviso, il Monte Rosa e il Monte Bianco.
Particolarmente noto per le eccezionali fioriture che colorano i pascoli montani e la cima del monte Antola, questo luogo magico conserva le tracce di una storia millenaria di condivisione e grande equilibrio tra uomo e natura. I suoi paesaggi da cartolina, estremamente ricchi sotto il profilo naturalistico, hanno ospitato per secoli le strade che congiungevano il mare e la Pianura padana. L'area, infatti, è stata fino al secolo scorso uno snodo viario fondamentale per il Nord-Ovest e i suoi borghi assumevano un ruolo imprescindibile per la sicurezza e il ristoro dei viaggiatori, così come i bastioni e le torri invalicabili del Castello di Pietra, una delle testimonianze più gloriose del passato di questo fazzoletto di terra.
Oltre alla storia, all'architettura e alla tradizione, il Parco naturale regionale Antola è uno scrigno di valli e vette panoramiche, boschi, pascoli e radure, costoni che terminano a strapiombo e torrenti ricchi d'acqua. Il luogo ideale per gli amanti dello sport all'aria aperta e degli itinerari per escursionisti, con una rete di 270 km da esplorare.

Liguria

La Liguria conta una popolazione di oltre 1.600.000 abitanti andando a posizionarsi tra le regioni maggiormente abitate d’Italia nonostante sia, contemporaneamente, una delle regione più piccole contando un’estensione di solo 5.420km².
Compresa tra le Alpi Liguri, a Nord dall’Appennino Ligure e a sud dal Mar Ligure, la Liguria è una destinazione ambita da tutti coloro che vogliono godersi il mare senza dimenticare la maestosità delle catene montuose.
Capoluogo regionale è Genova, ex repubblica marinara avente monumenti e musei ricchi di storia e bellezza.
I suoi territori di mare si sposano perfettamente con i monti, creando uno scenario unico e inconfondibili davanti agli occhi dei tantissimi turisti che annualmente accorrono in questa regione dalle mille sfumature.
Come potersi dimenticare delle Cinque Terre?
Un parco marino straordinario che, già di per sé, potrebbe affascinare qualunque persona al mondo.
Colori, paesaggi e storicità fanno delle Cinque Terre uno dei luoghi più ambiti per le vacanze estive.
Savona, La Spezia ed Imperia si vanno ad aggiungere alla ricchezza monumentale, storica, artigianale e culinaria ligure offrendo ai suoi abitanti e visitatori ogni qualsivoglia attività per iniziare o continuare ad amare questa terra.

Genova

La provincia di Genova comprende 67 comuni della Liguria. Confina a nord con la provincia di Alessandria, di Piacenza e di Parma, a ovest con la provincia di Savona, a est con La Spezia, mentre a sud si affaccia dal Mar Ligure.
Terra che si pone all'incrocio tra caratteristiche paesaggistiche e attrazioni turistiche diverse, si presenta a tutti gli effetti come un mosaico di bellezze, a cominciare dalla conformazione geografico: in pochi chilometri riunisce dal litorale marino alle cime dell'Appennino, in un continuo saliscendi fra valli, terrazzamenti e campagne a metà strada tra monti e mare.
In questi luoghi splendidi e impervi, la popolazione ha sottratto nei secoli spazio alla natura per costruire borghi di incantevole bellezza. Centri che vivono di turismo balneare come il Ponente ligure e il Tigullio, tra cui svetta la “perla” Portofino, a pochi chilometri da antichi nuclei rurali in cui l'economia agricola, l'artigianato e, recentemente, il turismo si incontrano su rotte poco battute ma ricche di fascino.
Ogni viaggio nella provincia di Genova si può trasformare nella scoperta di un piccolo tesoro, di una tradizione culinaria o artigianale frutto di intraprendenza, di cultura della memoria, di dedizione e ospitalità, sapientemente miscelati con i doni della natura.

Menu

Condividi

Offerta rivolta alle strutture ricettive
Offerta rivolta alle strutture ricettive

Ultime Notizie

Ferragosto a Pieve: il Palio dei Terzieri 1 - Anni fa

Nella settimana di ferragosto, precisamente dal 10 al 21 Agosto, si svolgerà nella Città della...

Parma: protagonista della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia 1 - Anni fa

In occasione della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia, Bologna 27-29 Maggio 2016...

Montemerano: un vero gioiello della Maremma 1 - Anni fa

Montemerano è una frazione del comune di Manciano, in provincia di Grosseto. Forse di origini...

Punti di interesse: 0

Cosa puoi vedere