Parco Regionale Fiume Sile

Fin dai tempi più remoti il clima mite dell'area, la navigabilità delle acque, la vicinanza con il mare, la copiosità di risorgive e la ricchezza boschiva del territorio circostante (il paesaggio, per quanto simile, non era comunque quello attuale) attraggono al Sile popolazioni che si fermano lungo le sue rive. Numerosi reperti di un'importante cultura palafitticola lo testimoniano.

Introduzione

Il parco regionale Fiume Sile occupa più di 4000 ettari e tocca 11 comuni nelle province di Padova, Treviso e Venezia.
Protagonista assoluto di questo parco regionale è certamente il Fiume Sile, uno dei fiumi di risorgiva più lunghi del continente europeo. È accanto alle sue risorse acquatiche che si sviluppano storie e leggende legate a secoli passati, testimonianze di una tradizione ancestrale che ruota intorno a questo luogo.
Fra i punti di interesse più apprezzati dai turisti del parco rientrano certamente l’area delle risorgive, dette “fontanassi”, la torriera, le strade arginali, ma anche edifici di estrema bellezza come le ville veneziane e le chiese, e ancora i vari resti archeologici industriali.
Il territorio del parco regionale Fiume Sile può essere visitato per terra e per acqua, con una serie di sentieri e percorsi naturali. C’è ad esempio un percorso percorribile a piedi o in bicicletta, chiamato GiraSile, che consente quattro tipologie di itinerario: nella natura, nell’arte, nell’acqua e nel gusto. Ci sono poi varie proposte di escursionismo didattico, per i visitatori più piccoli, e c’è inoltre la possibilità di dedicarsi divertenti attività sul fiume Sile come il rafting e la navigazione fluviale.

Veneto

Venezia. Basta questo nome per far sognare milioni di persone in tutto il mondo.
Se Venezia è una città famosa in tutto il mondo, il Veneto è indiscutibilmente una regione meno nota ma dalla bellezza unica.
Sono tanti i registi, gli attori e i personaggi famosi che hanno scelto di vivere o girare i loro film in questa regione, un po’ per la bellezza, per la storia, per la cultura.
Una regione che ha in sé tutto ciò che si vuole.
Verona, Padova, Vicenza, Treviso e Belluno attraggono ogni anno, ovviamente insieme a Venezia, tantissimi occhi stranieri e occhi italiani, facendo innamorare tutti. Proprio tutti.
Monumenti, parchi, laghi, fiumi entrati a far parte della storia del nostro Paese e non solo sono le principali mete turistiche del Veneto che, insieme alle città balneari come Jesolo, Caorle, Rosolina e altre, fanno di questa regione il binomio perfetto di relax e tradizione artistica e culturale.
Dolomiti, Cadore, Monte Grappa… il Veneto dispone anche di numerose catene montuose che non passano di certo in secondo piano rispetto alle attrazioni elencate precedentemente.
Una regione divisa tra mare e monti, tra cultura e bellezze di ogni genere, una regione capace di catturare il cinema internazionale.
L’Italia dispone di numerosi posti magnifici ed incantati, ma sicuramente il Veneto ha contribuito a fare del nostro paese il citato “Bel Paese”.

Treviso

La provincia di Treviso, a pochi chilometri da Venezia, regala arte, storia, bellezze naturali, ospitalità e buona tavola.
Dalla pianura ai monti delle Prealpi Trevigiane, dalle morbide colline del Prosecco ai boschi del Montello e del Cansiglio, attraverso città grandi e piccole, i suoi scenari mutano continuamente, per offrire al turista il meglio del territorio della Marca "Gioiosa et Amorosa". In questo mosaico di meraviglie tutte da scoprire, la storia ha impresso il suo marchio, con testimonianze preistoriche, romane e medievali. La destra Piave racconta bene le lotte tra i feudatari dell'area, con una collana di antiche dimore e castelli tra cui svetta quello di San Salvatore a Susegana.
Ma la storia della Marca Trevigiana è indissolubilmente legata a quella della Repubblica di Venezia, che in queste terre, specie sul Cansiglio, conosciuto come il "bosco della Serenissima", si procurava la legna per costruire la flotta. In tempi più recenti, invece, la cima del Grappa, il Montello e le rive del Piave sono state lo scenario delle battaglie della Prima Guerra Mondiale.
La Marca custodisce una delle perle del Veneto: Asolo, la "città dai cento orizzonti" tanto amata dalla viaggiatrice inglese Freya Stark, dall'attrice Eleonora Duse e dalla regina di Cipro Caterina Cornaro.
E per gli amanti della buona tavola, come non menzionare il Prosecco, il radicchio rosso, i formaggi, dalla cremosa Casatella al formajo imbriago, gli asparagi, gli insaccati, le ciliegie, i marroni, i funghi e i dolci come il goloso Tiramisù. Per un territorio da assaporare e scoprire dolcemente.

Padova

Nella regione italiana del Veneto nasce la provincia di Padova, con 935.414 abitanti e con un’area di 2.142 km².
I confini regionali vedono a sud est uno sbocco sulla Laguna di Venezia, a nord le province di Treviso e Vicenza, ad est Venezia e a sud quella di Rovigo. Invece, a sud ovest, Padova confina con le province di Verona e Vicenza.
Numerosi sono i corsi acquatici che attraversano la provincia di Padova, tra questi si ricordano i fiumi naturali come il Brenta, Bacchiglione e l’Adige. Ad essi si uniscono i canali artificiali come il Canale di Battaglia, il Bisatto e il Piovego.
Nella provincia le uniche elevazioni montuose sono i Colli Euganei, di origine vulcanica, che oltre alle Terme Euganee formano una delle bellezze della zona.
Nella provincia di Padova la cultura è racchiusa all’interno dei castelli e dei monumenti presenti sul territorio, bellezze che ogni anno mobilitano tantissimi turisti che amano il turismo culturale.
A Padova si possono passare momenti di relax nelle tante terme della zona, passeggiate tra la natura, visite culturali, ore di relax nei tantissimi campi sportivi della zona…
Nella provincia di Padova ognuno potrà svolgere l’attività che meglio ama, rimanendo sempre accerchiato da bellezze di ogni tipo.

Venezia

Quando si pensa al turismo in Italia, è impossibile non tener conto del fascino incondizionato della città di Venezia, capoluogo dell’omonima provincia e della regione Veneto.
Città dalla particolarissima conformazione urbanistica, con i suoi canali, solcati dalle pittoresche gondole, e gli oltre 400 ponti che collegano le 118 isolette su cui è stata edificata, Venezia detiene un posto di rilievo fra le mete più ambite dai turisti di tutto il mondo. Cornice di milioni di anniversari, proposte di matrimonio e soggiorni di coppia, Venezia, universalmente riconosciuta come “città dell’amore”, è anche una località perfetta per appassionati di arte e per chi è in cerca di divertimento (basti solo pensare al pittoresco Carnevale che ogni anno colora il capoluogo).
Fra le imperdibili attrazioni turistiche di questa splendida città, abbiamo la celebre piazza San Marco, che ospita l’omonima basilica, i caffè storici e il Canal Grande, attraversato da quattro ponti, fra cui il più noto, oltre che il più antico, è quello di Rialto.
E una volta visitato lo splendido capoluogo, è bene non perdersi un bel tour fra le isole della Laguna Veneziana, fra cui Murano, celeberrima per la lavorazione dei vetri, e Burano, l’isoletta dei colori.
Ma oltre alle isole della Laguna, sono diversi i centri della provincia a offrire interessanti opportunità per i visitatori. Fra questi comuni abbiamo ad esempio Jesolo, nota località balneare dell’Adriatico, nota anche per il suo caratteristico festival internazionale di sculture di sabbia, che vede ogni anno la partecipazione di artisti da ogni parte del mondo impegnati nella realizzazione di spettacolari sculture ornamentali di sabbia.

Menu

Condividi

Offerta rivolta alle strutture ricettive
Offerta rivolta alle strutture ricettive

Ultime Notizie

Ferragosto a Pieve: il Palio dei Terzieri 2 - Anni fa

Nella settimana di ferragosto, precisamente dal 10 al 21 Agosto, si svolgerà nella Città della...

Parma: protagonista della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia 2 - Anni fa

In occasione della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia, Bologna 27-29 Maggio 2016...

Montemerano: un vero gioiello della Maremma 2 - Anni fa

Montemerano è una frazione del comune di Manciano, in provincia di Grosseto. Forse di origini...

Punti di interesse: 3

Cosa puoi vedere