Parco Regionale Valle Ticino

Il Parco si colloca a sud del Lago Maggiore, sul tratto del Ticino compreso tra l'uscita dello stesso dal lago ed il suo ingresso in territorio lombardo. All'interno di un articolato paesaggio prevalentemente a vocazione agricola, sopravvivono mulini e cascine. Recentemente si è provveduto al restauro del Mulino Vecchio di Bellinzago trasformandolo in sede di attività didattiche e di mostra espositiva permanente.

Introduzione

Il parco naturale della Valle del Ticino è stato istituito nel 1978 per tutelare il territorio piemontese bagnato dal fiume Ticino. Confinante con il parco Lombardo della Valle del Ticino, questo parco interessa undici comuni della provincia di Novara.
La vallata compresa nel territorio del parco ospita vari ambienti naturali: dai boschi (che occupano il 60% dell’area del parco) alle anse, da zone di greto a fontanili, lanche e risorgive.
La superficie del parco, in cui forte è la presenza dell’acqua e di aree umide, accoglie una ricca vegetazione, caratterizzata principalmente dalla presenza di latifoglie come il carpino, l’olmo, la robinia e la farnia, e varie specie animali come lo scoiattolo, il ricco e il coniglio selvatico.
Chi sceglie di dedicare un po’ di tempo al relax e allo svago, immerso nella natura del parco, può inoltre ammirare opere di interesse storico e architettonico come la villa Picchetta, sede del parco della Valle del Ticino Piemontese, e il caratteristico Mulino Vecchio di Bellinzago.

Piemonte

Il Piemonte può vantare mille risorse.
Con i suoi 160.000 ettari di aree protette, il territorio piemontese si suddivide tra montagne imponenti, pianure e colline dando la possibilità di conoscere habitat diversi racchiuso nello stesso territorio.
Le alte vette sono meta ambita tra coloro che amano praticare sport alpinisitici, a questo proposito in Piemonte sono numerosi gli impianti sciistici che permettono agli amanti di questo sport di potersi dilettare anche nelle piste più estreme.
Spostando lo sguardo, oltre il bianco candido della neve invernale, è possibile trovare pianure e colline che completano il panorama di questa incredibile regione, dall’incredibile varietà e bellezza.
Torino, capoluogo regionale, con i suoi abitanti è il quarto comune per popolazione in Italia andando a costituire il terzo pilastro economico-produttivo italiano.
Numerose sono le attrazioni che ogni anno attirano i turisti a visitare Torino, patria della storia, della cultura e della cucina italiana.
Chiese, teatri, università rinomate, parchi e musei sono tra le mete più ambite del capoluogo piemontese lasciando sempre, però, spazio anche alle altre innumerevoli bellezze del Piemonte racchiuse all’interno delle sue città come Alessandria, Cuneo, Asti, Novara, Biella e molte altre.
Non dimentichiamo che in Piemonte sono inoltre presenti due Parchi Nazionali: il Gran Paradiso e la Val Grande.
In Piemonte la storia è in perfetta armonia con l’alta tecnologia presente all'interno delle industrie, l’arte, la cultura, la cucina prelibata e l’artigianato pregiato esaltano paesaggi dalla bellezza unica che ogni anno ospitano numerosi turisti che arrivano da ogni parte del.

Novara

La provincia di Novara, in Piemonte, è classificata come la seconda provincia più densamente popolata dopo Torino, infatti conta circa 373 210 abitanti, quasi 278 abitanti per km.
Il territorio è confinante a nord con la provincia del Verbano Cusio Ossola, a ovest con Vercelli, ad est con Milano e Varese e, a sud con la provincia di Pavia.
Le bellezze territoriali giacciono nei Parchi Regionali situati nella zona; tra questi si nominano il Parco della Valle del Ticino, del Monte Fenera, e il Parco naturale dei Lagoni di Mercurago.
Tante sono anche le Riserve naturali che si possono visitare nella provincia piemontese, come quella del Sacro Monte di Orta, quelle del Lago Maggiore e la Riserva del Parco Baragge.
La provincia di Novara accoglie numerosi castelli di rara bellezza estetica e culturale. Presenti sul territorio vi sono, infatti, 110 esistenti suddivisi tra torri, ricette, castelli e fortificazioni.
L’importanza culturale fa da sfondo ad un territorio in cui certamente non manca anche la bellezza naturale, riscontrabile nelle zone verdi della provincia di Novara.

Menu

Condividi

Offerta rivolta alle strutture ricettive
Offerta rivolta alle strutture ricettive

Ultime Notizie

Ferragosto a Pieve: il Palio dei Terzieri 1 - Anni fa

Nella settimana di ferragosto, precisamente dal 10 al 21 Agosto, si svolgerà nella Città della...

Parma: protagonista della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia 1 - Anni fa

In occasione della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia, Bologna 27-29 Maggio 2016...

Montemerano: un vero gioiello della Maremma 1 - Anni fa

Montemerano è una frazione del comune di Manciano, in provincia di Grosseto. Forse di origini...

Punti di interesse: 6

Cosa puoi vedere