Parma, tra cultura e cucina

Parma è una città dallo spirito allegro e socievole, con una forte tradizione artistica e culturale, tra cui spiccano nomi di rilievo: Benedetto Antelami cui si devono il Duomo e il Battistero, in marmo rosa di Verona, Correggio, che lavorò alla Camera di San Paolo, in San Giovanni Evangelista e in Duomo e Parmigianino che affrescò la chiesa di Santa Maria della Steccata e parti di San Giovanni.

  • Giorno 1

    Il Duomo e le chiese di Parma
    Dedicata all'Assunta, la Cattedrale di Parma è tra gli edifici romanico-padani più rappresentativi del periodo. Iniziata verso il 1059, venne consacrata nel 1106. All'interno il Duomo presenta una struttura a tre navate e un transetto con cappelle laterali terminate da absidi. La decorazione interna presenta pezzi scultorei di notevole interesse, mentre nel transetto, è murata la Deposizione dell'Antelami.Il Correggio tra il 1525 e il 1530 dipinse la Cupola rappresentando l'Assunzione della Vergine circondata da Apostoli, efebi e angeli recanti strumenti musicali e nei pennacchi i santi patroni della città. Altri punti di interesse nelle vicinanze sono: Battistero, Santa Maria della Steccata, San Giovanni Evangelista, Teatro Regio

  • Giorno 2

    Nella provincia infine vi sono numerosi castelli, eredità delle diverse signorie che tra Tre e Quattrocento si imposero a Parma: gli Scaligeri, i Visconti e alla fine gli Sforza.
    I più importanti sono: il Castello di Bardi, il Castello di Torrechiara

  • Giorno 3

    Parma, da sempre sinonimo della buona tavola, con la sua vocazione gastronomica e alimentare si è guadagnata l'appellativo di 'Food Valley'. Terra dei sapori per eccellenza, il parmense vanta tradizioni secolari. Grande protagonista della gastronomia parmigiana è senz'altro il maiale, lavorato fin dai tempi più antichi e affiancato da nobili formaggi, vini e prodotti del sottobosco come funghi e tartufi.
    Nella cucina tipica, le specialità locali abbinano sapientemente la genuinità dei prodotti tipici alla bravura e alla passione delle "rezdore" ossia le vere cuoche parmigiane, con piatti ricchi e gustosi e ricette che invitano a riscoprire il piacere della tavola.
    Visitare Parma, capirne lo spirito, assaporarne la tradizione è un'esperienza indimenticabile che coinvolge tutti i sensi.

Condividi

Offerta rivolta alle strutture ricettive
Offerta rivolta alle strutture ricettive

Ultime Notizie

Ferragosto a Pieve: il Palio dei Terzieri 2 - Anni fa

Nella settimana di ferragosto, precisamente dal 10 al 21 Agosto, si svolgerà nella Città della...

Parma: protagonista della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia 2 - Anni fa

In occasione della 20* Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia, Bologna 27-29 Maggio 2016...

Montemerano: un vero gioiello della Maremma 2 - Anni fa

Montemerano è una frazione del comune di Manciano, in provincia di Grosseto. Forse di origini...

Itinerari Preferiti

Molise selvaggio, i laghi del matese

Confinante con ben tre regioni, tra Abruzzo, Lazio e Puglia, e affacciato sul mare Adriatico, il...

Valle dei Templi, parco archeologico patrimonio dell'umanità

La Valle dei Templi di Agrigento dal novembre del 1997 è inserita nell'elenco dei Siti Patrimonio...

Alla scoperta della Maremma in bici

Nel cuore della Toscana c’è un territorio dove la natura incontaminata, brulla e selvatica si offre...

Ad Aosta per la fiera di Sant’Orso

Oltre alle piste innevate, alle bellezze artistiche, ai paesaggi da cartolina e alle delizie...